SAN MARCO PROJECT

in occasione del Salone Internazionale del Mobile di Milano

Brera Design District _ Piazza San Marco 2

Con dOT – design Outdoor Taste,

l’outdoor living trova la sua vetrina d’eccezione nel cuore pulsante del Brera Design District.

Piazza San Marco si trasforma in un effervescente giardino urbano dedicato all’outdoor living, design & lifestyle.

In una scenografia di 400 mq immersa nel verde, una selezione di marchi prestigiosi di arredi, pavimentazioni, conservatories, vasi, champagne e una installazione dinamica d’artista, fanno di dOT un’oasi di benessere, convivialità e charme.

Con dOT germoglia nel cuore di Brera un rigoglioso garden urbano, ritmato da eleganti atmosfere In&Out e scandito da ambientazioni che vanno a comporre un mosaico di soluzioni per vivere all’aria aperta. Dal petit-déjeuner su l’herbe al metropolitan pic-nic, dall’aperitivo nel bosco al rinfresco in serra, dal dehor su misura al giardino sartoriale o all’eden personale, dOT è una proposta elegante e intelligente di convivialità all’aperto, un inno all’outdoor living che non è solo tendenza, ma concreta risposta a un desiderio profondo di un nuovo lifestyle, in cerca di comodità, bellezza e contatto con la natura.

IL FUORISALONE
Brera District

Il Fuorisalone ospita grandi eventi collettivi che si concentrano in concomitanza con il Salone Internazionale del Mobile.

Progetto di MARKETING TERRITORIALE volto alla riqualificazione e valorizzazione delle più belle zone della storica Milano attraverso la realizzazione di una serie di spazi espositivi durante la settimana del design.
Zona Brera, area di grande livello storico, turistico e culturale, negli ultimi anni, durante il Salone del Mobile, è diventata centro mondiale del design di maggiore qualità.

I NUMERI DEL
FUORISALONE:

– Oltre 200 location
– 35.000 mq allestiti
– Oltre 2000 giornalisti
– Oltre 190mila visitatori
– Crescita annua: 16%

IL PROGETTO

Il progetto dOT si pone l’obiettivo di dare un particolare risalto alle aziende d’arredo outdoor, di coperture, di pavimentazioni e di illuminazione da esterno, al mondo dell’oggettistica e del tessile per terrazze e giardini, al mondo della oricultura e agli spazi verdi in genere.

Una piazza con vari settori dedicati all’outdoor living, ambienti piacevoli dove sostare, leggere, gustare, dialogare e trovare spunti progettuali per la realizzazione di terrazze e giardini. Un’area dove il verde e la natura sono protagonisti, dove l’armonia dei colori e le proposte di arredo sono di grande tendenza.
DOT non è solo garden design ma anche:

MUSICA

CULTURA

FOOD

CONVIVIALITÀ

LOUNGE BAR

NATURA

LE AZIENDE
invitate a partecipare

Per la realizzazione degli ambienti di DOT saranno coinvolte aziende dei seguenti settori:

 

ARREDO OUTDOOR – PROFUMAZIONI
COPERTURE – VERDE VERTICALE
PAVIMENTAZIONI – PIANTE E FIORI
VASCHE IDROMASSAGGIO – PRATO
BIOPISCINE – VASI
ILLUMINAZIONE – ACCESSORI
TESSILE – BARBECUE
ACCESSORI TAVOLA  – CUCINE DA ESTERNO
CANDELE E LANTERNE – FOOD & BEVERAGE

 

La partecipazione all’evento avviene solo su invito. Lo Studio VG Crea realizzerà ambientazioni d’eccezione, in grado di coordinare e fondere la selezione di proposte di arredo, complemento e accessorio dei marchi partecipanti.

LA LOCATION
Piazza San Marco

Un contesto espositivo di prestigio per valorizzare il complesso architettonico della chiesa di San Marco in Brera, dove il giovane Mozart risiedette per alcuni mesi e che ospitò la prima assoluta della Messa da Requiem composta da Verdi in occasione dell’anniversario della morte di Alessandro Manzoni. Vicino alla chiesa, fino ai primi anni del ‘900, ogni mattina veniva scaricata dai barconi lungo il naviglio la carta per stampare il Corriere della Sera.

Una piazza di ampie dimensioni, in quanto era il secondo porto di Milano dopo la darsena, ora diviene lo spazio espositivo outdoor più grande di Zona Brera, dopo l’Orto Botanico, in quanto l’evento occupa tutta la piazza e il piccolo chiostro. Il progetto del Comune di Milano di scoperchiare nuovamente il naviglio davanti alla chiesa pone il sito al centro dell’attenzione paesaggistica e urbanistica della città, anche per gli anni futuri.